Presentato al Museo e Centro di Documentazione della Deportazione e Resistenza di Figline di Prato il libro " GINO SIGNORI, GIUSTO TRA LE NAZIONI" realizzato da Alessandro Affortunati e Enrico Iozzelli. Il volume ripercorre i momenti più significativi della vita del nostro concittadino, deportato in Germania dopo l'armistizio dell' 8 settembre del 1943,  trascorse due anni ad Amburgo dal 1943 al 1945 dove riuscì a salvare da sicura morte una ragazza cecoslovacca di nome HANA. Noto pittore e persona squisita per chiunque abbia avuto il piacere di conoscerlo, a fatto parte anche della giuria insieme a Leonetto Tintori e Alfio Tofani nelle prime edizioni del nostro Concorso di Disegno. Chiunque fosse interessato all' acquisto può contattare il museo al numero di tel. 0574 470728 o collegarsi al sito www.museodelladeportazione.it