Lunedì, 27 Giugno 2022 13:33

45esima PISTOIA ABETONE

Scritto da NICOLA
Vota questo articolo
(0 Voti)

Pistoia Domenica 26 Giugno 2022

 

Da Piazza del Duomo di Pistoia, domenica mattina è stato dato il via alla 45esima gara Podistica Internazionale su strada di 50 Km, con traguardo intermedio a 30 Km a San Marcello Pistoiese, evento inserito nel calendario Fidal-Iau-Uisp-Iuta, organizzata da Ascd Silvano Fedi.

Un percorso lungo e faticosissimo, definito "terribile", la Pistoia Abetone, ritenuta da molti la più difficile, la più dura, più dei 100 Km del Passatore, che mette alla prova muscoli e testa, per una vera sfida contro se stessi. Quindi, un vero e proprio viaggio tutto in salita, tranne brevi tratti, per 50 lunghi Km, attraversando tre Comuni della provincia, dalla storicità di Piazza del Duomo, lungo la Statale 66, passando per Cireglio, Le Piastre, le Ghiacciaie della Valle del Reno, San Marcello, Cutigliano fino ai boschi dell'Abetone.

Il sudore degli oltre 30 gradi è stato speso in maniera particolare per gli oltre 20 Km di salita con pendenza media del 5%, l'apice si è raggiunto nella scalata finale di oltre 30 km con punte del 12% da San Marcello Pistoiese fino alla Piazza delle Piramidi dell’Abetone. 1200 podisti sono partiti dal Duomo di Pistoia, 170 da San Marcello e 400 sono stati i diversamente abili, per un totale di 1770 partecipanti. Il vincitore dei 50 Km è stato il ruandese Jean  Baptiste Simukeka col favoloso tempo di 3 ore e 32 minuti.

Per la società 29 martiri, i partecipanti sono stati 13, di cui 9 hanno percorso la San Marcello Abetone per 20 km, 2 per la precisione Aniceti Michela e Giusti Franca hanno percorso i 50 km Pistoia Abetone e 2 la Pistoia San Marcello di 30 km, classificandosi terza veterana Fogacci Silvia e quinta assoluta Brescia Giada.

Con tutte le difficoltà che questa gara ha espresso è niente a confronto di ciò che ha compiuto il nostro Piero Pacini e cioè l’Ultra Trail di Lavaredo di 120 km con 5800 m di dislivello. Piero è partito da Cortina venerdì 24 giugno 2022 alle ore 23:00 per percorrere i 120 Km insieme ad altri 1800 partecipanti, raggiungendo il punto più alto a 2450 m sul monte Forcella Lavaredo, affrontando la salita più lunga di 1200 m in Val Travenanzes,  c'è poco da aggiungere se non che Piero è riuscito nell'impresa in 22 ore tra una media finisher del 74%, mai così vero che l'essere umili è una dimostrazione di grande forza e lui le ha tutte e due. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Informazioni aggiuntive

Letto 65 volte Ultima modifica il Lunedì, 27 Giugno 2022 19:14