Campionato Serie D Femminile

 

Chianti Volley-29 Martiri 3-2

 

1° set  16-25

2° set   23-25

3° set   25-14

4° set   25-18

Tie break perso....15-9

 

Partita che neanche Alfred Hitchcock , Agatha Christie e  Dario Argento potevano pensare fosse possibile.

Ma qui, piu' che  di profondo rosso o di finestre sul cortile  trattasi di profonda incaz.... o come  piu' pratesemente dicesi,  trattasi di "robe da chiodi"   o un "a me le mi sembran novelle" ma anche "gnamo giue, non mi fahe ragionare senno' do di barta".

Perdonate il pratese che  sorte sempre di fori in me.

Inutile  decantare i due set vinti con pieno merito, e deliziose giocate,  perche' poi la descrizione del proseguo della gara porta solo rimpianto e rabbia.

Per l'ennesima volta in vantaggio di due set a zero abbiamo perso la partita 3-2 .

E che dire di un tie break  dove siamo sempre stati in vantaggio e infine siamo  andati a perderlo 15-9.

Come avere un poker di re in mano e perdere la partita perche' quell'altro fa un poker d'assi.

Peccato che noi a manovrar le carte non abbiamo Trinita'.

Che ci sia qualcosa o qualcuno un attimino "bollito" ?

Mah !

Ai posteri l'ardua sentenza.

Ora c'aspetta il Grosseto.

Bisogna dagliene secche senno' l'e' maia...

Siamo i 29 Martiri o si gioca a mamme maremma impestahaaa  !!!

E vediamo di fare un po di tifo anche noi quando si gioca in casa... ecchediamine!

Oggi i chiantigiani tra urli, trombe, pernacchie e schianti sulle panche c'hanno fatti bigi.

Infine, mi duole dirlo, ma anche oggi il mi' cane fatto entrare in tribuna e complimentato da tutti, a Prato ogni tre metri c'e' un cartello che i cani non sono ammessi neanche fuori dalla palestra.

 

Addetto stampa (si fa peddire)

Antonello Vannucci