1° Divisione Femminile Fipav

29 MARTIRI -OLIMPIA POLIRI    3-2

 

La partita

 

Adrenalina a mille...

Ovvero, come  correre in una gara, essere  agilmente davanti, cadere,  battere il muso, rialzarsi , ritornare avanti e vincere la gara all'ultima curva. 

 

Si, questi siamo noi.

Nel bene e nel male, ma con un  carattere grande cosi'.

E' il suo bello ;  vuoi mettere !

Vincere all'ultimo colpo dopo due ore di tira e  molla  con le ragazze che hanno arato in lungo e in largo  il linoleum del palazzetto e invece  stare due ore a vedere la D'Urso  e il suo tranvai  di tv , o fare due ore di fila per andare ai Gigli a  comprare un telefonino e una maglietta al black freeday!

Ma peppiacere!

Suvvia, non c'e' paragone.

Anche il cuore ringrazia  quando gli si fa passare un  pomeriggio con tutti questi scossoni  sportivi.

Rimane in forma, batte meglio , pompa forte...  in un set te lo senti  in gola e poi il set dopo lo senti in fondo allo stomaco.

Un divertimento, emozioni  che ci rendono vivi.

Le emozioni, carburante di questa nostra vita.

"Ricoprir di terra una piantina verde  sperando possa   nascere  un giorno una rosa rossa " , oppure,  "seguir con gli occhi un airone sopra al fiume e poi ritrovarsi a volare"

Lo scriveva Mogol, lo cantava Battisti, se dentro siamo un po' migliori lo dobbiamo proprio alle emozioni.

 

I set

 

1° set vinto 25-21

Set mai in discussione  con le nostre ragazze sempre avanti di 3, 4 talvolta 5 punti.

Sembra tutto troppo facile... occhio !

 

2° set vinto  25-23

 

Set giocato in modo assai altalenante.

Siamo stati sotto inizialmente , fino al 

13-18 per le avversarie .

Poi abbiamo preso a rigiocare,  ci siamo caparbiamente riportati sul 19-19, abbiamo messo la freccia e abbiamo sorpassato le fiorentine fino ad andare a vincere il set.

Ma qualcosa stava iniziando a scricchiolare .

Sai... quel  certo non so che... come quando fai le bruschette in forno e cominci a sentire un leggero esile odor di bruciato...

 

3° set perso 9-25

 

Le fiorentine hanno cominciato a giocare veramente bene, con una difesa giganteggiante e un attacco che non dava scampo.

E per forza !

Le nostre l'erano andate mentalmente tutte a prendere l'aperivo.

Ultimamente  ci succede  ad ogni partita.

Le son  giovani e belle, se non vanno loro a far gli aperitivi !

Ma come mai questi black out?  Boh!

Misteri  della fede.

E d'altronde ora a Prato non ci son piu' le filature,e le rifinizioni, ma localini, quante tu ne vuoi.

 

4° set perso  18-25

 

Le ragazze son mentalmente ritornate in partita, ma ancora gli ingranaggi  non hanno ripreso a funzionare bene, si stenta sia in attacco che in difesa e subiamo l'aggressivita' delle fiorentine.

Si perde anche questo set .

E cosi', da essere in vantaggio 2 set a 0, adesso siamo sul 2-2.

Il tie breack fa paura perche' siamo infilati in un vortice di errori talvolta banali.

 

TIE BREACK vinto 16-14

 

Finalmente riprendiamo in mano le redini del gioco e ci portiamo davanti , con un beneaugurante parziale di 10-6 per noi.

Sembra fatta, ma le tenaci fiorentine si riportano sul 12-12.

Maremma impestata... stai a vede che si perde!

Ma stavolta le nostre ragazze  non mollano di un millimetro, si lottano su ogni palla con balzi incredibili in difesa che  mi vien male alla schiena solo a ripensarci  e vanno a vincere , firmando la vittoria con un ace che non s'e' visto neanche il pallone viaggiare per l'aria.

Toto' avrebbe detto:  "Signore e atlete si nasce, e le nostre ragazze, modestamente,  lo nacquero"

 

 

Prossimamente

 

Sabato sera, ore 21 , tutti a Iolo,  c'e'  il Viva Volley, un altro scontro tra membri del Prato  Volley Projet.

Partita da prendere con le molle ma da vincere.

Piano piano e senza furia, ma stiamo cominciando a fare sul serio.

Nel frattempo, il coach Jankov nella foto di gruppo finale e' venuto con le sue gambe invece che esser portato di peso dalle ragazze.

Son soddisfazioni.

Forza 29 Martiri, forza streghe.

 

Addetto stampa

Antonello Vannucci